Login

Sign Up

After creating an account, you'll be able to track your payment status, track the confirmation and you can also rate the tour after you finished the tour.
Username*
Password*
Confirm Password*
First Name*
Last Name*
Email*
Phone*
Country*
* Creating an account means you're okay with our Terms of Service and Privacy Statement.

Already a member?

Login

Login

Sign Up

After creating an account, you'll be able to track your payment status, track the confirmation and you can also rate the tour after you finished the tour.
Username*
Password*
Confirm Password*
First Name*
Last Name*
Email*
Phone*
Country*
* Creating an account means you're okay with our Terms of Service and Privacy Statement.

Already a member?

Login

Scoprire l’Armenia: un viaggio che arricchisce, toccante e profondo.

Nel Caucaso meridionale ai piedi del Monte Ararat c’è una terra mistica e bellissima in una natura pura, monasteri e basiliche e rovine di chiese, tra cielo e rocce urlanti.

Queste frasi celebri in tutto il mondo descrivono in perfetta sintesi la profonda spiritualità del popolo armeno.

Con la loro semplicità le antiche chiese armene dicono che fra le loro mura dimora il Dio dei pastori, delle belle donne, di eroi e tagliapietre, il Dio di tutti gli essere viventi” (Vassilij Grossman)

Fammi dimenticare quanto io so, insegnami quanto tu sai.

Aiutami a sorpassare la porta dell’Inferno, mostrami la porta del Paradiso” (Preghiera Armena)

Il grande poeta russo Osip Mandel’stam definì l’Armenia, paese delle pietre urlanti … cercando di distillare in concentrato il destino di un popolo segnato pesantemente dal dolore, dalla separazione e dalla negazione.

La casa di un popolo che dopo mille travagli conserva ancora intatta la propria identità grazie a una profonda e sentita cristianità, a una lingua antichissima a un grande rispetto per la bellezza e la cultura.

Andare in Armenia diventa una scoperta da non perdere, un viaggio che arricchisce, toccante e profondo.

Era qui, in cima al biblico monte Ararat, dove l’antenato Noè con la sua arca trovò rifugio dal Diluvio Universale, dopo di che piantò nella valle dell’Ararat la prima vite. La nazione armena si è formata in seguito a un complesso e lungo processo di interazione tra diversi gruppi tribali sull’altopiano armeno e sul territorio dell’Asia Minore.

Nell’8-9 secolo A.C. le tribù urartiane hanno creato il primo stato negli altopiani armeni con la capitale di Tushpa. La civiltà di Urartu era una delle più grandi nel mondo antico. I processi di consolidamento degli armeni proseguirono attivamente nella regione di Urme, dove gli Hurriti, gli Urartu, gli Ittiti e i Luvi gradualmente si assimilarono alla tribù indo-europea di Armens. I

l declino di Urartu nella lotta contro i potenti Assiri fu celebrato tra il 590 e il 580 a.C. Urartu persone infuse nella nazione armena. Così fu completata la formazione degli armeni come nazione.

Il territorio montuoso ha spesso il colore del miele in cui il sole penetra scaldando le pietre rendendole parte viva del paesaggio in cui fantastiche chiese arroccate creano un’atmosfera di mistero accentuata da quel silenzio “mistico” che suscitano i luoghi abbandonati alle intemperie e alla natura.

Leave a Reply