Login

Sign Up

After creating an account, you'll be able to track your payment status, track the confirmation and you can also rate the tour after you finished the tour.
Username*
Password*
Confirm Password*
First Name*
Last Name*
Email*
Phone*
Country*
* Creating an account means you're okay with our Terms of Service and Privacy Statement.

Already a member?

Login

Login

Sign Up

After creating an account, you'll be able to track your payment status, track the confirmation and you can also rate the tour after you finished the tour.
Username*
Password*
Confirm Password*
First Name*
Last Name*
Email*
Phone*
Country*
* Creating an account means you're okay with our Terms of Service and Privacy Statement.

Already a member?

Login

AZERBAIJAN – L a Terra del Fuoco

0
Prezzo
Da€1,320
Prezzo
Da€1,320
Nome*
Email*
Messaggio*
Lista desideri

Adding item to wishlist requires an account

30

Perché prenotare con noi?

Hai qualche domanda?

Non esitate a chiamarci. Siamo un team di esperti e siamo felici di parlare con voi.

+39 06.98382722

info@quattrovacanze.it

7 giorni
Disponibilità: da Aprile ad Ottobre
Azerbaijan
Min Age : 7
Dettagli del tour

 

Benvenuti in Azerbaigian! Questa è la Terra del Fuoco e la Perla del Caucaso, una terra in cui i colori orientali si combinano magnificamente con il progresso occidentale. L’Azerbaijan è un paese di natura unica, cultura senza pari, secoli di storia con i suoi costumi, le sue tradizioni e la sua cucina raffinata; un luogo che soddisferà le aspettative dei gastronomi più sofisticati e, infine, è il paese dell’ospitalità caucasica e della cordialità.

L’Azerbaijan si trova sul lato orientale della Transcaucasia (o Caucaso meridionale) sulle rive del Mar Caspio.  

Storicamente parte della Grande Via della Seta e situata al crocevia degli interessi geopolitici, economici e culturali di molte nazioni e civiltà, l’Azerbaijan ha, fin dall’antichità, suscitato l’interesse di grandi menti, scienziati, viaggiatori e storici. I riferimenti a questa terra meravigliosa, situata sulla costa occidentale del Mar Caspio e nella parte orientale del Caucaso meridionale, si trovano negli antichi scritti di Erodoto, Strabone e Claudio Tolomeo. L’Azerbaijan ha uno straordinario patrimonio storico e culturale con oltre 7500 monumenti naturali, archeologici, architettonici e storici. disegni rupestri in Gobustan, Momine-Khatun e Garabaghlar mausolei, il Palazzo di Sheki Khans, la Torre della Vergine, i castelli di Absheron, manoscritti medievali decorate con magnifici dipinti in miniatura, tappeti antichi,

L’Azerbaijan viene spesso definito la “Terra del Fuoco”. È noto che la maggior parte di coloro che risiedevano su questo territorio prima dell’era volgare erano adoratori del fuoco. Da allora, il paese ha conservato le antiche testimonianze di quell’epoca: pitture rupestri, statue di divinità e antichi templi. Due degli esempi più vividi di questo patrimonio sono il tempio degli adoratori del fuoco (“Ateshgah”) a Surakhani vicino a Baku e “Yanardagh”, tradotto come “montagna in fiamme”. Secondo la leggenda, il tempio “Ateshgah” fu costruito dagli adoratori del fuoco indiani, che arrivarono qui dopo aver appreso del fuoco eternamente bruciato, emesso da terra, e furono così stupiti da ciò che avevano visto, che decisero di costruire un tempio su questo molto posto. Queste terre erano considerate sacre per secoli e nel corso della storia erano adorate dai seguaci dello zoroastrismo,

La retorica del fuoco, trasmessa di generazione in generazione, si è riflessa nelle numerose opere artistiche dei maestri azerbaigiani nel corso dei secoli e ha recentemente raggiunto il suo culmine nella forma del complesso “Flame Towers”. Costruite a Baku non molto tempo fa, le Flame Towers sono diventate, in un breve periodo di tempo, un punto di riferimento architettonico mozzafiato della capitale, incarnando un tributo alla nostra storia e rappresentando l’Azerbaigian contemporaneo – un nuovo, ambizioso paese, in via di sviluppo e progressista, ma ancora fedele alle sue radici e origini.

L’Azerbaijan è l’Occidente ad Est e l’Est ad Ovest! Benvenuto!

Programma delle partenze

  • 02 – 08 Aprile, 2019
  • 07 – 13 Maggio, 2019
  • 11 – 17 Giugno, 2019
  • 09 – 15 Luglio, 2019
  • 20 – 26 Agosto, 2019
  • 10 – 16 Settembre, 2019
  • 08 – 14 Ottobre, 2019

Partenza da

Orario di partenza

Il prezzo include

  • Organizzazione e direzione tecnica
  • 6 prime colazioni e 4 pranzi
  • Auto, minibus o pullman con a/c in considerazione del numero dei partecipanti.
  • Escursioni come da programma;
  • Guida locale parlante Italiano
  • Sostegno per progetti visitati.

Non incluso

  • Volo aereo e visto d'ingresso
  • Bevande extra oltre all’acqua (per pranzi e cene)
  • Ttrasferimento Baku aeroporto – albergo con autista: 50 EUR a persona a tratta
  • Polizza assicurativa di viaggio medico-bagaglio;
  • Eventuali spese personali;
  • Tutto ciò non espressamente indicato ne’ “La quota comprende”.
Prezzo del viaggio

 

Il prezzo a persona a partire da:

  • 1.320 euro (minimo 2 persone)

  

Le quote sono quindi soggette a riconferma al momento della prenotazione

Modalità di viaggio

 

Chi decide di partire per un viaggio del genere oltre a divertirsi e visitare luoghi poco convenzionali è desideroso di fare un’esperienza che lo possa arricchire.

Oltre ad essere un turista sincero, il viaggiatore dovrà anche essere dotato di un certo spirito di collaborazione.

Un viaggio che consigliamo a tutti, anche a famiglie con bambini.

Informazioni utili

     Documentazione necessaria per l’ingresso nel Paese
Passaporto: necessario unitamente al visto. Per le eventuali modifiche relative alla validità residua richiesta del passaporto si consiglia di informarsi preventivamente presso l’Ambasciata o il Consolato del Paese presente in Italia o presso il proprio Agente di viaggio.

Visto di ingresso:
Da notare che, se sul passaporto risulta un precedente viaggio nell’entità separatista non riconosciuta del “Nagorno Karabakh”, l’ingresso nel Paese verrà negato, anche se in possesso di un visto d’ingresso in Azerbaijan.
L’ingresso nel Paese è in generale negato ai cittadini armeni, nonché ai cittadini stranieri di origine armena. Al riguardo, risultano casi di respingimenti alla frontiera di persone, anche di nazionalità diversa ed in possesso di visto, con cognomi di origine armena.

A partire dal 15 ottobre 2010 NON è più possibile ottenere il visto di ingresso in aeroporto. Si invitano pertanto i connazionali a non mettersi in viaggio per l’Azerbaijan se sprovvisti del visto, che potrà essere richiesto presso l’Ambasciata della Repubblica dell’Azerbaijan a Roma (Viale Regina Margherita 1, piano 2 – 00198 Roma; Tel. (+39) 0685305557, 0685357989; Fax (+39) 0685831448 E-mail: rome@mission.mfa.gov.az;   http://www.azembassy.it/www.azembassy.it). La mancata titolarità del visto comporta il fermo del viaggiatore in aeroporto e l’immediato respingimento verso il Paese di provenienza. Non sono ammesse eccezioni, al di fuori di quelle collegate all’arrivo di delegazioni governative ufficiali, previa tempestiva notifica alle Autorità locali.
Si informa che dal gennaio 2017 esiste una procedura di visto elettronico (e-visa) destinata all’ottenimento di un visto per una sola entrata nel Paese della durata massima di 30 giorni. Tutte le informazioni circa la richiesta di e-visa si trovano al seguente link: https://evisa.gov.az/en/. 
Allo stesso link e’ possibile effettuare una richiesta per un visto urgente, che viene rilasciato in circa 3 o 5 ore previo pagamento maggiorato. 
Per maggiori informazioni sulle procedure di richiesta delle varie tipologie di visto per l’Azerbaijan consultare il seguente link dell’Ambasciata dell’Azerbaijan a Roma: http://rome.mfa.gov.az/parent/32 

Gli stranieri con un soggiorno eccedente 15 giorni devono registrarsi presso il luogo dove risiedono temporaneamente. Il termine di registrazione presso le autorità competenti (qui presso il Servizio di Migrazione dello Stato) è di 15 giorni. 
Coloro che, invece, dopo aver fatto ingresso nel Paese, intendono prolungare la durata del visto (anche turistico), devono recarsi entro 7 giorni dalla scadenza del visto stesso presso l’Ufficio in questione accompagnati dal datore di lavoro o parte invitante. 
Non verrà consentito di lasciare il Paese a coloro che siano in possesso di un visto di ingresso già scaduto, anche da un solo giorno. In tal caso, al connazionale verrà impedito l’imbarco in aeroporto. Egli dovrà recarsi personalmente all’Ufficio di Immigrazione e pagare una multa (in contanti) compresa fra i 300 ed i 400 Euro.
Ulteriori informazioni sono disponibili – anche in inglese – sul sito dell’Ufficio di Immigrazione della Repubblica dell’Azerbaijan: www.migration.gov.az.

Itinerario di viaggio

Giorno 1 Arrivo a Baku

Volo Wizzair da Bologna delle ore 16,05 e arrivo in Timișoara aeroporto alle 18:40.
Controllo documenti e ritrovo nella hall con la guida, cena alla Taverna Sarbului.
Viaggio verso Anina, via Moravița e sistemazione presso Pensione Munții Aninei.

Giorno 2 Baku – Gobustan – Baku, 130 km

Incontro con la guida alle ore 09:00 presso il proprio hotel
Partenza per Gobustan, 65km. Visitiamo il Museo all’Aperto di Gobustan delle pitture rupestri – sito del Patrimonio Mondiale dell’Umanità dell’UNESCO. Vi è una roccia con un’incisione in latino che testimonia la
presenza di una centuria romana nel Gobustan nel I secolo d.C. Dopodiché, proseguimento alla volta dei sorprendenti “vulcani di fango” (in base alle condizioni meteorologiche e della praticabilità delle strade).
Dopo il pranzo, il tour guidato a piedi di Baku include la città medievale “lcheri Sheher” con i suoi vicoli stretti, caravanserragli storici, mosczazzo degli Shirvan Shah, patrimonio dell’UNESCO. Vedremo la Torre della Vergine (esterno). Sosta panoramica di Baku presso Highland Park.
Pernottamento in Bakú. (C/P/-)

Giorno 3Baku – Absheron – Baku, 60 km

Trasferimento verso la penisola di Absheron, conosciuta come la “terra del sacro fuoco”, a causa del gas naturale e di giacimenti petroliferi. Si può visitare il Tempio degli adoratori del Fuoco a Surakyhany (20 Km da Baku). Il Tempio, costruito nel XVIII sec. da indiani della colonia di Baku, è circondato da alte mura, accanto alle celle per i pellegrini. Dopo visitiamo la montagna di fuoco Yanardag.
Photo stop vicino al Centro Heydar Aliyev.
Ingresso opzionale al Centro Heydar Aliyev:
25 EUR a persona
Pernottamento in Bakú. (C/P/-)

Giorno 4

Colazione e ripartenza verso l’aeroporto di Timișoara.

Sosta breve a Reșița per visitare il museo delle locomotive.

Partenza con volo Wizzair delle ore 14:55 e arrivo a Bologna ore 15,35.

Giorno 4Baku – Shemakha – Sheki, 350 km

Lasciando Baku alle nostre spalle, il nostro viaggio ci porta attraverso splendidi paesaggi sulla via per Shamakhi. All’arrivo a Shamakhi visiteremo la storica moschea di Djuma. Dopodiché, proseguimento per il villaggio di Lahij (in base alle condizioni meteorologiche e della praticabilità delle strade).
Arrivo a Sheki. Pernottamento in Sheki. (C/P/-)

Giorno 5Sheki - Kish – Ganja, 160 km

Questa mattina visiteremo il Royal Summer Palace degli Sheki Khans con i suoi magnifici affreschi e vetrate e il Museo di Sheki. Visiteremo anche il bellissimo Caravanserraglio del XVIII secolo A. D. Proseguimento per il
villaggio di Kish situato vicino a Sheki (21 km) e visiteremo un tempio del periodo dell’Albania caucasica. Partenza per Ganja. Visita ad una città di importanza storica ed architettonica: Ganja. Ganja è inoltre la città natale del grande poeta azero Nizami Ganjevi. Visiteremo il museo di Nizami Ganjevi, mausoleo di Javad
Khan, moschea di Juma, chiesa ortodossa.
Visiteremo anche la “Bottle House” e la moschea Imamzade. Pernottamento in Ganja.
(C/P/-)

Giorno 6Ganja – Baku, 350 km

Rientro a Bakú. Pomeriggio libero. (C/-/-)

Giorno 7Partenza

Mappa

Foto